Impasti lievitati

Flammkuchen con funghi, asparagi e crème fraîche

8 aprile 2016

Flammkuchen con funghi, asparagi e crème fraîche | Risveglio un po’ grigio quello di stamattina. La tipica giornata uggiosa…quella in cui il sole si nasconde dietro a un cielo grigio chiaro e denso, che rimane sempre un po’ indeciso tra il piovere e il non piovere e una temperatura esterna che ancora non so com’è. Negli ultimi giorni qui ha fatto piuttosto caldo, perlomeno di giorno. Poi, la sera, nebbia densa e umidità a gogo.

Son felice che sia venerdì. La primavera comincia a farsi sentire…la sonnolenza è spesso in agguato, e si manifesta nei momenti meno opportuni. Capita sempre più di frequente che io mi ritrovi a letto già poco dopo le 22. Il bello è che mi addormento anche velocemente. E dormo…e quando arriva il momento di alzarmi, faccio una gran fatica. Comincio a stiracchiarmi e a rigirarmi, ora a destra e ora a sinistra…ma è una operazione molto pericolosa, perché mi capita sempre di trovare una posizione talmente comoda che mi fa rischiare di riaddormentarmi. Ed è anche successo, in realtà.

Eviterò di descrivervi i capelli da pazza che ho la mattina…sembra che qualcuno, la notte, si diverta a farci scoppiare dentro le miccette…che disastro ! Sono i momenti in cui mi ripeto a voce alta, guardandomi allo specchio, che magari dovrei tagliarli a zero !
Insomma, lo ripeto, è un gran bene che oggi sia venerdì.

Ho in testa una serie di programmi già fatti e disfatti…questo vuol dire che c’è ancora tanto posto per farne e disfarne di nuovi…vedremo :)
Intanto c’è da affrontare questo venerdì, e mi auguro che possa scorrere in modo tranquillo, senza troppi intoppi, ecco. Perché non so se avrei la forza di affrontarli…quindi, dita incrociate ;)

Mentre è arrivato il momento di darmi una mossa, vi presento la mia ricetta di oggi, che poi, è stato il nostro pranzo di domenica scorsa. La ricetta del flammkuchen me l’ha data Valentina ( che sia benedetta !) almeno un annetto fa. E da allora, l’ho fatta un sacco di volte. L’ho sperimentato con varie combinazioni di farine e con i più disparati condimenti.

Il risultato è sempre estremamente soddisfacente. Una pizza non pizza leggera, sottile, croccante, digeribile e soprattutto senza lievito ! Già, nell’impasto non c’è nemmeno un grammo di lievito, ma c’è la birra. Un impasto morbido, elastico e gustosissimo. Perfetto da preparare tutte le volte in cui vi viene una voglia improvvisa di pizza…eh già, perché qui non c’è proprio nulla da far lievitare ;)

Tempo fa ne avevo anche proposto una versione per iFood. Con un po’ di fantasia, potrete provare e sperimentare decine e decine di combinazioni ! Buon divertimento ;)

Amici, vi saluto e vi auguro un bellissimo weekend. Speriamo che il tempo sia bello e che si riesca a fare tutto ciò che che ci piacerebbe :)
Cake by the ocean…balliamo un po’ ;)

 

5 da 1 voto
Stampa
Flammkuchen con funghi, asparagi e crème fraîche
Preparazione
20 min
Cottura
30 min
Tempo totale
50 min
 
Ingredienti
  • Ingredienti per 2
  • Per il flammkuchen
  • 150 g di farina 0
  • 100 g di semola di grano duro rimacinata
  • 125 ml di birra a temperatura ambiente
  • 30 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Per la farcitura
  • 300 g di funghi misti freschi o surgelati ( io Fantasia di funghi la Valle degli Orti)
  • un piccolo mazzetto d'asparagi
  • 150 g di crème fraîche
  • 150/200 g di scamorza
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaino raso di zucchero
  • olio evo q.b.
  • rucola q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • peperoncino q.b.
Istruzioni
  1. Mettete gli ingredienti per il flammkuchen nel cestello della planetaria montato con il gancio impastatore, e lavorate per circa 10 minuti.
  2. Al termine della lavorazione otterrete un impasto morbido ed elastico, formate una palla con le mani, coprite con pellicola e lasciate riposare almeno per un'ora.
  3. Mettete in un pentolino l'olio evo, l'aglio sminuzzato finemente e il peperoncino, fate insaporire e aggiungete i funghi ( precedentemente mondati, lavati e affettati qualora usiate quelli freschi).
  4. Salate, aggiungete un cucchiaino raso di zucchero e fate cuocere.
  5. Lavate e mondate gli asparagi.
  6. Tagliate la scamorza a pezzettini.
  7. Accendete il forno a 250°
  8. Riprendete l'impasto, dividetelo in 2 parti, formate due palline e stendetele quanto più sottilmente possibile, con l'aiuto di un matterello, su un piano infarinato generosamente.
  9. Trasferite i flammkuchen in una teglia da forno rivestita di carta forno e condite con la scamorza, i funghi, gli asparagi interi, la panna acida, e completate con pepe e un filo d'olio.
  10. Infornate per circa 10-12 minuti, o fino a quando, sollevando appena il vostro Flammkuchen non noterete che l'impasto è asciutto e leggermente colorito.
  11. Sfornate e completate con la rucola.
  12. Serviteli caldissimi.

Facebook Comments

You Might Also Like

27 Comments

  • Reply Valentina 8 aprile 2016 at 9:33

    Santa Valentina, è proprio il caso di dirlo :D :D Mary, dovrebbero aggiornare il libro del Dr Oetker e metterci la tua, di versione :) Spettacolare!

    • Reply m4ry 8 aprile 2016 at 10:00

      Ahahahah ! E tu proponi…fai l’amica e fai vedere al Dr Oetker di cosa sono capace ! ahahahahha

  • Reply Imma 8 aprile 2016 at 10:41

    Questa pizza non pizza dal nome impronunciabile tesoro:-) mi intriga assai perchè è veloce da farsi e la puoi farcire al meglio magari anche per un aperitivo tagliata in piccoli pezzi e sono quelle sfiziosità che in cucina aiutano sempre e cara la primavera oltre al sonno perenne mi ha portato anche una bella cervicale quindi speriamo in una primavera non afosa come quella di questi giorni:-)!!Un abbraccio e buon weekend
    Imma

  • Reply Imma 8 aprile 2016 at 10:43

    P.S. Mary scusami con queste dosi viene una placca come ci mostri nelle foto?Baci

    • Reply m4ry 8 aprile 2016 at 10:50

      Ne vengono due così Imma…è la dose per due “pizze”. Devi stenderla sottile sottile :)
      Bacione grande e buon weekend :*

  • Reply saltandoinpadella 8 aprile 2016 at 12:07

    Noooooooo, ma questa cosa è una figata pazzesca. Come ho fatto ad arrivare alla mia veneranda età senza conoscere questa meraviglia? è fantastica, un salvacena meraviglioso. E che cena!

    • Reply m4ry 8 aprile 2016 at 12:14

      Io sono fortunata ad avere un’amica che vive in Germania da qualche anno…altrimenti sarei nella tua stessa condizione ;)

  • Reply Silvia Brisi 8 aprile 2016 at 13:17

    Che bellezza Mary!! Spettacolo!! Anche io ho in mente mille cose ma devo ordinarle bene altrimenti va a finire che non ne faccio una!! Un abbraccio stretto e buon we, io sono a casa già da ieri pomerigio, anche a me questa primavera mi sta stendendo, ho sempre sonno e oggi finalmente esco da tre giorni ininterrotti di mal di testa, ce la posso fare!! Ciaoooo!!!

    • Reply m4ry 8 aprile 2016 at 15:29

      Dai, sono proprio contenta che tu sia a casa…hai bisogno di un po’ di relax in più…
      Baciotti amica dolce <3

  • Reply Babbi 8 aprile 2016 at 14:31

    resto a bocca aperta…..
    Appena cambio il mio maledetto forno la proverò

    • Reply m4ry 8 aprile 2016 at 15:29

      :) Fammi sapere !

  • Reply L' Alligatore 8 aprile 2016 at 18:33

    Uggiosità anche in palude … e riguardo la Flammkuchen Elle e io l’abbiamo mangiata in un bel posticino dove la fanno buona attorno ad un lago nei dintorni di Berlino.

    • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 7:36

      eh eh eh…immagino ! E da come lo descrivi, anche il posto doveva essere super :)
      Ciao Alli !

      • Reply Elle 11 aprile 2016 at 13:18

        Confermo! Era un posto specializzato in Flammkuchen, anche se sono tipiche dell’Alsazia, non di Berlino. Abbiamo preso anche la versione dolce con mele e cannella, una goduria!

        • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 14:27

          Oddio…potrei morire per una versione dolce con mele e cannella…temo che mi toccherà provarla ! ;)

  • Reply zia Consu 8 aprile 2016 at 18:54

    Io invece più luce c’è e più tardi vado a letto :-P sto dormendo davvero poco e sinceramente inizio a risentirne..spero di riuscire a dedicarmi almeno un giorno di solo relax, dedicato tutto a me e magari affondare le mani in un nuovo impasto che profuma di primavera proprio come il tuo :-)
    Buon we tesorina e a presto <3

    • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 9:31

      Spero che tu ti sia riposata un po’ nel weekend, cocchina bella…Bacio !

  • Reply ipasticciditerry 8 aprile 2016 at 20:16

    Ma che bontàààààààààà!!!! Stai sicura che la provo! Idea geniale e poi guarda che faccia ha! Stupenda, grazie per la condivisione, io non ne avevo mai sentito parlare. Anche da noi il tempo è così come l’hai descritto, sai? Un tempo strano, sempre con questo cielo grigio, coperto, poi improvvisamente viene fuori quel solino malato, pallido … le temperature però sono buone, certo non come da voi, siamo pur sempre al nord. Però piacevoli, non fredde ecco. Bene, ti auguro un buon fine settimana. Io andrò a Cattolica con mia sorella. Spero di farla distrarre un pò. Suo marito ha l’Alzhaimer e mia sorella ha bisogno di qualche giorno di respiro. Un abbraccio, a presto

    • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 9:30

      Spero che il tuo weekend sia stato piacevole…ma penso che lo scoprirò leggendoti :)
      Baciotti amica e buon lunedì !

  • Reply patalice 8 aprile 2016 at 21:13

    …non avevo mai sentito parlare di fammkuchen, non so di dove sia, ma penso di aver capito come si faccia e che tipologia di ricetta sia, e non è esattamente la mia passione…
    ciò posto il periodo invoglia alle coperte, ai grandi sbadigli e alla serenità in generale…
    forse la primavera assomiglia molto più al letargo, dell’inverno

    • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 9:29

      Tedesco, è tedesco…molto diffuso in alcune zone della Germania. Somiglia tantissimo a una pizza sottile e croccante… molto stuzzicante, ecco :)
      E’ vero…mi sento serena :)
      Buon inizio lunedì Pata :)

  • Reply Pancettabistrot 8 aprile 2016 at 22:14

    Come sai sono una superfan del tuo flammkuchen, appena l’ho rivisto oggi su fb, ho capito quale sarebbe stata la mia cena:) E così è stato!! Questa ricetta è una sicurezza, grazie Mary per avermela fatta conoscere!!
    Un abbraccio!
    L.

    • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 9:28

      E io sono tanto tanto felice di averti fatto scoprire una cosa nuova, ma che soprattutto ti piaccia :) Baciotti e buon inizio settimana :*

  • Reply Silvia 9 aprile 2016 at 16:36

    accipicchia che voglia di questa simil pizza (ma dal nome strano è!!) che mi è venuta…bellissime le foto ed anche quella “minacciosa” con il coltello in mano ahaahahahahah Un abbraccio SILVIA

    • Reply m4ry 11 aprile 2016 at 9:27

      Ahahahaah ! Grazie Silvia ;) Buon inizio settimana :*

  • Reply Francesca P. 12 aprile 2016 at 11:10

    Ricordo bene quando questa ricetta apparve su Ifood e mi colpì, grazie per avermi fatto tornare alla mente che l’avevo salvata tra le preferite, incuriosita davvero! Oggi lo confermo e vederla sul blog me la fa apparire ancora più invitante! ;-)

    • Reply m4ry 12 aprile 2016 at 17:16

      Devi provarla Fra…io la amo ! Bacio :)

    Leave a Reply