Go Back
Focaccia a lenta lievitazione alla birra, con zucca e stracchino

Per una teglia rotonda, antiaderente, con diametro da 33 - 34 cm

Piatto: Lievitati
Cucina: Italiana
Keyword: Focaccia, Pane a lenta lievitazione
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per l'impasto
  • 300 gr di farina (Le farine magiche – Farina poco raffinata per pizza)
  • 100 GR di farina per pane nero ai 7 cereali Spadoni
  • 1 bottiglia di birra bionda da 33 cl (io Messina)
  • mezzo cucchiaino di lievito di birra in polvere (Lievito di birra mastro fornaio Paneangeli)
  • 1 cucchiaino di sale (non raso, ma piuttosto pieno)
  • q.b. di misto semi (sesamo, zucca, girasole)
  • q.b. di olio evo
  • Per la farcitura
  • 1 fetta di zucca
  • 1 confezione di stracchino
  • q.b. di sale, pepe, zucchero e rosmarino
Istruzioni
  1. Note preliminari:

    Se dovete mangiare la focaccia la sera, impastala la mattina presto, massimo per le 8.

    Se invece volete mangiarla a pranzo, per l'indomani, impastala la sera prima, verso le 19, e lasciatela riposare per tutta la notte a temperatura ambiente, in caso di temperature sono autunnali - invernali.

    Se invece le temperature sono primaverili - estive, dopo aver preparato l'impasto, lasciatelo riposare per due ore a temperatura ambiente e poi, trasferitelo in frigo. La mattina successiva, non oltre le 7, tiratelo fuori e tenetelo a temperatura ambiente (in un luogo riparato) fino al momento dell’utilizzo.

  2. Mettete in una ciotola tutti gli ingredienti per l’impasto e mescolate con un cucchiaio di legno per pochi minuti. Non dovete impastare, ma solo mescolare fino a quando la farina non avrà completamente assorbito la birra. Otterrete un impasto molle e appiccicaticcio.

  3. Prendete un’altra ciotola, versateci dentro dell’olio, ungete bene anche le pareti e trasferiteci dentro l’impasto. Coprite con pellicola (o con il coperchio, qualora si tratti di un contenitore a chiusura ermetica) e mette a riposare/lievitare in un luogo riparato (all’interno della credenza, del forno o dove preferite, purché non vi siano spifferi d'aria).

    Se avete impastato la sera, salutate il vostro impasto e tornate a fargli visita la mattina successiva.

  4. La mattina dopo, riprendete l'impasto, ungetevi un po' le mani e date delle pieghe all'impasto: dall'alto al centro, da destra al centro, da sinistra al centro e dal basso al centro. Coprire e ripetete questa operazione per altre due volte, a distanza di un'ora l'una dall'altra.

    Se avete impastato la mattina per la sera, dovete fare la stessa cosa, però dovere dare la prima serie di pieghe dopo le prime due ore di riposo dell'impasto.

  5. A questo punto, tenete l'impasto coperto e lasciatelo libero di completare la sua lievitazione.

  6. Mondate la zucca, lavatela, tagliatela a cubetti e trasferitela su una teclia rivestita di carta forno. Condite con sale, pepe, quache pizzico di zucchero e rosmarino. Infornate a 180 gradi per una mezz'ora o fino a quando la zucca non diventerà morbida. Tenete da parte.

  7. Trascorso tempo di lievitazione, accendi il forno a 250° modalità ventilata. Prendete la teglia, versaci dentro dell’olio e ungete bene fondo e bordi. Cospargete l'incavo dei bordi della teglia con il misto semi oleosi e rovesciateci dentro l'impasto. Lasciatelo riposare così per circa 30/40 minuti nello stesso posto in cui l’avete tenuto a lievitare. Non dovete coprirlo.

  8. Trascorsi i 30/40 minuti, ungetevi bene le mani e allargate l’impasto delicatamente, facendo attenzione a non esercitare una pressione eccessiva e salvaguardando, per quanto possibile, le bolle formatesi in superficie.

  9. Con l'aiuto di un cucchiaino, distribuite lo stracchino sulla superficie della focaccia, aggiungete la zucca, rosmarino e completate con un po' di sale e un giro generoso di olio. Fate riposare un'altra mezz'ora e infornate a mezza altezza.

  10. Inutile dire che i tempi di cottura variano da forno a forno, il mio la cuoce in circa 20/25 minuti, ma potrebbero volercene anche 30/35. In ogni caso, la superficie della focaccia deve diventare croccante (sia sopra che sotto), e di un bel color dorato intenso. Quando la focaccia ha preso colore e vi sembra pronta, provate a sollevarla per vedere se anche sotto si è formata la crosticina e si è colorata.

  11. Sfornatela, trasferitela su un tagliere e lasciatela riposare qualche minuto prima di tagliarla e servirla.

Note

Potete scegliere di farcire la vostra focaccia come preferite e naturalmente, potete omettere i semini. Ma io vi consiglio caldamente di provarla così, perché è un'idea davvero sfiziosa:

- Sale grosso e rosmarino;

- Solo sale;

- Olive nere, cipolle e peperoncino

- Solo cipolle (conditele con sale e qualche pizzico di zucchero)

- Pomodorini, olive nere e origano.