Frammenti di vita

I pensieri di una mente incontinente #18

20 giugno 2015

“And everyday
I am learning about you
The things that no one else sees
And the end comes too soon
Like dreaming of angels
And leaving without them
And leaving without them”

The XX – Angels

11379827_843907722362654_1111256406_n (2)

Il cielo è grigio oggi.
L’aria è fresca, e 2 kg di confettura di albicocche e vaniglia cuociono lentamente.
Sembra voglia piovere, e in lontananza mi pare di sentire anche il borbottio dei tuoni…forse c’è un temporale in arrivo.
Io sono sul divano, con le gambe incrociate, il portatile davanti e un pacchetto di crackers a farmi compagnia.

E’ da stamattina che qui attorno c’è un silenzio surreale.
Non si sentono bambini giocare, cani abbaiare, macchine passare.
E’ tutto fermo, immobile, come se ci fossi solo io.
Ed è sempre da stamattina che ho la sensazione di vivere in una città di mare, eppure non è così.
Ma sento il mare…sento odore di mare, sento il rumore del mare, provo la sensazione che ho quando sono al mare.

Oggi mi sembra una giornata di fine estate, e mi fa strano, visto che tecnicamente l’estate deve ancora iniziare…
E’ una giornata malinconica, o meglio, una di quelle giornate che ti trasmettono malinconia.
Mi sento in uno strano stato d’attesa.
Come quando aspetti una telefonata, un messaggino o un piccolo segnale da qualcuno…ma attendi a vuoto, però.
Perché già sai che non arriverà nulla di ciò che speri o aspetti.
Ecco, la mia è la sensazione di un’attesa vana.
Vana perché so che non accadrà niente.
Che poi, cosa dovrebbe accadere ?

Si, sta arrivando un temporale…ora i tuoni sono vicini, e si è alzato il vento.
Il cielo ha cambiato colore, ora è nero, e il silenzio sta lasciando il posto al fruscio dei rami degli alberi.
No, ora non c’è più silenzio…
Tutto si muove, ora.
Tutto parla, ora.
Diluvia, ora.

Angels...

Facebook Comments

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Silvia Brisi 21 giugno 2015 at 12:42

    Primo giorno d’ estate, ogni anno mi coglie impreparata, vorrei sempre essere a fare qualcosa di estivo per celebrare il cambio di stagione e invece oggi vado ad infilarmi in una grotta . . . destabilizzante!!!!
    Un abbraccio, sento il profumo della tua marmellata, ho delle pesche raccolte dall’ albero venerdì e se riesco a salvarne un chiletto dalle nostre fauci in settimana faccio la tua marmellata di pesche e vaniglia!!
    Buona Domenica!!!

  • Reply Audrey 21 giugno 2015 at 15:05

    Anche da me ha piovuto e devo dire che hai ragione, sembrava proprio una giornata di fine estate quando l’estate non è ancora realmente arrivata…quest’anno si fa desiderare più del solito
    buona domenica
    un abbraccione

  • Reply Miu 21 giugno 2015 at 19:46

    Adoro quella testolina riccia che proprio nulla sa trattenere. Come un temporane estivo che viene a lavare l’afa e la polvere. Quell’acqua fresca che sveste della pesantezza e pulisce anche l’animo.
    Son sempre troppo pochi questi pensieri… la mente incontinente dovrebbe poter urlare più spesso! ;)

  • Reply ipasticciditerry 22 giugno 2015 at 14:57

    ♥♥♥

  • Leave a Reply