Frammenti di vita

I pensieri di una mente incontinente #14

5 aprile 2015

Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace…
Imagine – John Lennon

Photography Mary Pellegrino

Lo so, oggi è Pasqua, è un giorno di festa, perlomeno per i Cristiani…ma ecco, io non riesco a non fare certe riflessioni. Riflessioni che in realtà si muovono lente nella mia testa da tantissimo tempo. Non riesco a non pensare all’ennesima strage di vittime innocenti avvenuta in Kenya. Non riesco a non pensare a quello che accade nel mondo. A tutto il dolore, alla sofferenza e al disagio che altri esseri umani come me e come voi, stanno vivendo in questo momento. Non riesco a non pensare alla crudeltà e al sadismo dell’essere umano che annienta i propri simili, che distrugge le tracce del passato, e che giustifica le proprie barbarie dichiarando di agire in nome di Dio.

Ma quale Dio vorrebbe tutto questo ? Quale ? Di certo non il mio…

Non ho mai fatto mistero del mio non essere credente. O meglio…del mio non avere ancora chiara in mente una posizione riguardo all’esistenza di Dio. Credo ? Non credo ? Non è questo il problema. Una cosa è certa, il mio Dio, è un Dio buono. E’ un Dio che non uccide, è un Dio contrario alle guerre, è un Dio giusto. E’ un Dio che punisce chi uccide, chi stupra, chi fa deliberatamente del male al prossimo.

Il mio Dio, non vorrebbe tutto questo scempio.

L’essere umano è solo capace di distruggere e prevaricare il prossimo.

Com’è mai possibile che una minoranza di scellerati, riesca a condizionare una maggioranza fatta di gente più o meno perbene ?

Io sono disgustata. Mi sento una disadattata. Vivo in un mondo che non mi appartiene e in una nazione in cui non mi sento rappresentata da nessuno….

Sono stanca dei giochi di potere, degli inganni, degli inciuci, della corruzione…sono stanca di essere presa per il culo da questi omuncoli che a tutti i livelli e in tutti gli ambiti, pur di continuare ad occupare poltrone di prestigio sarebbero capaci di vendersi le proprie madri. Sono stanca di vedere in pole position quasi sempre chi non merita. Sono stanca dei privilegi, dei favoritismi, delle discriminazioni, e del chi “lo mette in culo a chi” – [ cit. Manuale D’Amore 2 ].

Sono stanca dei continui sacrifici che ci vengono chiesti e sono stanca di guardare il telegiornale e trovarci sempre e solo le stesse notizie trite e ritrite, manipolate in modo tale da condizionare le menti e l’orientamento di chi ascolta.

In questo mondo non mi sento più a casa. E mi rendo conto che il mio disagio si sta trasformando pian piano in senso di insofferenza.

Cerco sempre di tenere questo piccolo angolo al riparo dalle brutture del mondo. Cerco di portaci sorrisi, riflessioni e pensieri che aiutino me stessa e chi mi legge a sentirsi un po’ più sereno e un po’ più in contato con se stesso.

Ma non sono ipocrita….e oggi, gira così. Io sono anche così.

Oggi il mio pensiero va alle vittime innocenti, agli indigenti, a chi “combatte” per i propri ideali e per la libertà, va agli emarginati, ai più deboli, a chi cerca di assicurare a se stesso e alla propria famiglia un’esistenza dignitosa, a dispetto di questa crisi che, nonostante continuino a ripeterci che è finita, è ancora qui, e si sente.

Il mio pensiero va a questo mondo. A questo mondo potenzialmente meraviglioso, ma che ormai è allo sbando. Va a questo mondo pieno di orrori, pieno di terrore, pieno di distruzione. Va a questo mondo in cui la dignità umana è sempre più svilita.

A volte mi chiedo come sarebbe isolarsi. Come sarebbe non ascoltare più telegiornali, non leggere più quotidiani o notizie di attualità. A volte mi chiedo se non sarebbe meglio non conoscere, non sapere, non vedere…

Questo mondo mi fa paura….i miei simili mi fanno paura…ma non possiamo permetterci di avere paura. Dobbiamo vivere ! Dobbiamo continuare a vivere e a lottare per gli ideali in cui crediamo.

Che siate credenti o non credenti, vi auguro una serena Pasqua, qualunque cosa significhi per voi; perché questo, per come lo vedo io, è soprattutto un giorno che simboleggia la pace.

Imagine

Facebook Comments

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply La Firma Cangiante 5 aprile 2015 at 16:59

    Una serena Pasqua anche a te nonostante queste tristi riflessioni.

    Purtroppo ormai sono portato a pensare che su vari livelli, al contrario di quello che ci mostrano cinema, fiabe ed eroi, il male vinca quasi sempre perché è senza scrupoli e difficile da combattere. E spesso chi dovrebbe combatterlo e avrebbe mezzi e poteri per farlo è il male.

    PS: qualche giorno fa vincesti un Boomstick Awards.

    Buona Pasqua comunque :)

    • Reply m4ry 5 aprile 2015 at 18:11

      Anche se a malincuore, condivido il tuo punto di vista…il male regna, ma non perché non esista più il bene, ma semplicemente perché il male è più forte, ha più mezzi…ha più armi…ha più potere.
      Amico caro, Serena Pasqua anche a te e anche se in ritardo, grazie per aver pensato a me. Mi sono commossa, credimi.
      Ti abbraccio con affetto :)

  • Reply Ennio 5 aprile 2015 at 17:19

    Auguri e complimenti per la foto! :)

    • Reply m4ry 5 aprile 2015 at 18:12

      Grazie Ennio, serena Pasqua anche a te :)

  • Reply ipasticciditerry 5 aprile 2015 at 17:58

    Non dico niente … non ho altro da dire. Sono qua, con le mie sofferenze, con la mia indignazione, con il mio lottare tutti i giorni contro i mulini a vento. A volte vorrei svegliarmi e accorgenrmi che è tutto un incubo … non dico niente solo che ti voglio bene amica

    • Reply m4ry 5 aprile 2015 at 18:12

      Terry cara…ti voglio bene anche io ❤️

  • Reply Audrey 5 aprile 2015 at 18:28

    Ciao Cara,
    quello che è accaduto è atroce, terribile, scandaloso…un vero genocidio.
    Mi domando come si possa generare ancora tanto odio e dolore e soprattutto mi chiedo come si
    possa usare la scusa della religione per farlo, ancora. Questa gente è pazza, completamente deviata e priva di ragione.
    Secondo me gli uomini hanno bisogno di credere in qualcosa per superare i dolori della vita, non tutti, ma molti
    sentono la necessità di credere, di avere fede. Quello che non capisco è l’imposizione, ognuno dovrebbe credere in quello che vuole, in quello che sente più vero per se. Quanto odio e quanto rancore nei giorni che precedono quello che è un inno alla pace.
    Sentire il tg e sapere è atroce, un colpo al cuore e mi chiedo anch’io perchè.
    Un abbraccio e buona Pasqua a te, tuo marito e alla tua famiglia

    • Reply m4ry 5 aprile 2015 at 18:50

      Già…condivido. Non ci sono parole, non ci sono risposte…non c’è un senso, se non il voler prevaricare il prossimo a tutti i costi.
      Io abbraccio te, e ti auguro una serena Pasqua :*

  • Reply Silvia Brisi 5 aprile 2015 at 22:54

    Cara Mary, sfondi una porta aperta, non sai quanto sono anche miei i tuoi pensieri.
    .

    • Reply m4ry 5 aprile 2015 at 22:58

      Un abbraccio Silvia..

  • Reply Miu 5 aprile 2015 at 23:31

    …un pensiero… è quel che resta…

    :*

    • Reply m4ry 6 aprile 2015 at 9:33

      :*

  • Reply L' Alligatore 5 aprile 2015 at 23:59

    Brava, un post senza ipocrisie e/o banalità, in una giornata dove era facile esserlo …tu no (ma lo sapevo)..

    • Reply m4ry 6 aprile 2015 at 9:35

      Sono giorni un po’ così questi…dico giorni, ma in realtà, è un’epoca un po’ così..in cui sembra di rivivere ciò che è già stato, e ciò che forse sempre sarà…che tristezza.
      Grazie per la stima Alli, ti abbraccio :*

  • Reply Ale -Dolcemente Inventando 6 aprile 2015 at 16:15

    Se solo le parole di John Lennon venissero messe un pratica sarebbe un mondo diverso e forse meno doloroso.La tua sofferenza è anche la mia.tvb amica spero tu abbia trascorso una pasqua serena

    • Reply m4ry 6 aprile 2015 at 22:00

      Ti voglio bene anche io Ale…è stata una Pasqua serena, in famiglia, circondata dagli affetti più importanti.
      Un bacio grande <3

  • Reply Silvia 7 aprile 2015 at 8:57

    Finalmente prendo coraggio e ti scrivo. Anche se c’è poco da dire, le tue riflessioni sono quelle di molti di noi. Abbiamo toccato un fondo che non c’è. :(
    Ti leggo sempre con interesse. :)

    • Reply m4ry 7 aprile 2015 at 9:02

      Silvia cara, benvenuta…sono felice che tu mi abbia lasciato un commento…
      E’ vero, è un’epoca assai triste la nostra…a volte, l’unico modo che abbiamo per proteggerci , è quello di chiuderci per un po’ nel nostro nucleo..
      Ti abbraccio, e spero di averti ancora qui..e naturalmente, passerò presto anche io a farti visita :)

    Leave a Reply