Frammenti di vita

La mia colonna sonora di oggi…Le tasche piene di sassi

8 dicembre 2014
Sbocciano i fiori sbocciano, 
e danno tutto quel che hanno in libertà, 
donano non si interessano, 
di ricompense e tutto quello che verrà, 
mormora la gente mormora 
falla tacere praticando l’allegria, 
giocano a dadi gli uomini, 
resta sul tavolo un avanzo di magia.
Lorenzo Cherubini – Le tasche piene di sassi

 

Penso di essere troppo trasparente. Ti basta guardarmi per capire come la penso…e se non lo capisci guardandomi, ecco, te lo dico. Non riesco a tenermi niente. Un pensiero, uno stato d’animo, un dubbio, un’incertezza, un sentimento…ti dico che ti voglio bene, che mi manchi, che ti penso. E non mi aspetto nulla in cambio. Ti dico che non mi piace quello che hai detto, come lo hai detto. Ti dico sempre ciò che penso, anche se potrei farne a meno. Mi piace la chiarezza. Mi piace la sincerità, anche se fa male. Sono di vetro. Sono trasparente. E come il vetro, sono fragile. Mi rompo in mille pezzi. Cado e mi rompo. A volte sono insicura, ho bisogno di conferme. La pancia mi domina. A volte penso di avere la pancia al posto della testa. Già, perché la testa lavora per ore e ore, prende decisioni che appaiono irrevocabili, definitive…ma la pancia, in un secondo, prende il sopravvento e butta all’aria decisioni, buoni propositi, strategie…La pancia mi disorienta. La pancia smonta ogni logica. La pancia mi insinua dubbi e mi dice di non mollare, di insistere, di continuare. La pancia, secondo me, mi spinge a farmi male. Forse la pancia è il mio lato masochista, quello che mi porta a credere che “alla fine andrà tutto bene e se non va bene…non è ancora la fine”. Ma non è sempre vero. Io, per natura, a volte sento il bisogno di mettere dei punti. Dei punti da cui ripartire. Quei punti, per me, rappresentano delle piccole certezze in un mare di incertezze. A volte vorrei mettere dei punti. La testa mi dice che dovrei metterli, ma la pancia me lo impedisce. Il fatto è che a volte le cose mi sembrano chiare, cristalline, mentre altre volte, mi sembrano torbide, scure, indecifrabili…e io mi disoriento facilmente. Perdo la bussola…e mi ritrovo in alto mare e cerco di capire dove andare, cosa fare. Guardo il sole, le stelle, guardo le nuvole, il cielo. Sto per aria. Cerco di cogliere le sfumature. Cerco di leggere, capire, interpretare…ma mi rendo conto che è uno sforzo inutile. Anzi, mi rendo conto che è un errore. Significa avere la pretesa di entrare nella testa degli altri, nel cuore degli altri, nelle azioni degli altri…e non è giusto. Pensavo che dovrei cominciare a buttar giù i buoni propositi per il nuovo anno. Forse il primo, potrebbe essere proprio questo : #Attenersi ai fatti, senza troppi giri di pensieri. Che poi, si sa, sono i fatti quelli che contano, le chiacchiere…se le porta il vento :)
Facebook Comments

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply Gabila Gerardi 8 dicembre 2014 at 13:59

    Esattamente ciò che avrei voglia di scrivere io adesso…in questo periodo…tu hai materializzato i miei pensieri esattamente come sono, non cambierei una virgola…una!!!!!!!!!!!! Ho voglia di mollare tutto perchè ho sbagliato….ho sbagliato a lasciarmi trascinare, mi sono resa vulnerabile e ho regalato molto di me senza curarmi se chi riceveva il mio "bene" fosse realmente intenzionato a prenderlo, mi sono bruciata ecco! Alla fine sono davvero i fatti che contano…le parole le porta via il vento! <3

  • Reply Audrey Borderline 8 dicembre 2014 at 14:18

    questa canzone ora, in questo momento e giorni brutti e difficili , la sento molto mia. Bella la foto!!!
    Buon inizio settimana cara
    un bacione

  • Reply George 8 dicembre 2014 at 14:51

    Anche io voglio pensare ai buoni propositi per l'anno nuovo…ma essere trasparenti non è male.

  • Reply SABRINA RABBIA 8 dicembre 2014 at 15:26

    questa canzone e' meravigliosa, esprime in pieno tutto cio' che vorrei gridare al mondo in questo periodo cosi' strano!!!!Complimenti per aver avuto il coraggio di esprimerti!!!!Baci Sabry

  • Reply Silvia Brisigotti 8 dicembre 2014 at 16:37

    Esatto Mary, attenersi ai fatti e cercare con la logica di tenere a bada la pancia! L' essere così impulsiva, il non sapere tenere la bocca chiusa mai, il mio tono di voce che non cela mai nulla, il mio essere sempre trasparente mi ha portato ad agire in modo evidentemente avventato, ultimamente mi è arrivata una sberla che non mi aspettavo e se avessi agito con più logica avrei agito meglio per me, pace, esperienza per il futuro ma la trasparenza non va bene per tutti, certa gente ha usato la mia trasparenza per schiacciarmi e questo non va bene, selettività anche nel modo di comportarsi, non solo nella scelta delle cose e persone, sarà il mio propsito per l'anno nuovo. Non mi piace ma non mi piace nemmeno mettermi in difficoltà con le mie mani!! Un grande abbraccio, da te spesso trovo riflessioni che mi permettono di rendere più lucide le mie! Grazie!!

  • Reply Tavolartegusto 8 dicembre 2014 at 17:34

    Amica mia i tuoi pensieri oggi sono così veri e così tuoi… e io che ho avuto la fortuna di conoscerti non posso che confermare che la persona che sei… è tradotta in queste righe… sincerità, trasparenza, verità e istinto… è un sacco di tempo che non ci sentiamo… mi manchi :* ti chiamo appena posso tvb ♥

  • Reply angolodidafneilgusto 8 dicembre 2014 at 18:02

    I miei sono pensieri in libertà, di quelli che ogni tanto mi arrivano. Più che altro volevano essere una sorta di autocritica…Ciascuno di noi è fatto a modo proprio, e non esiste un modo di essere che sia giusto o sbagliato. Penso che in tutte i rapporti l'importante è che ci sia sincerità, nel bene e nel male. Penso che si debba dare solo se si ha voglia di farlo. Penso che si debba esprimere qualcosa solo se si è in grado di farlo e se lo si vuole fare. E' giusto che ognuno sia se stesso fino in fondo…dare non significa necessariamente ricevere e ricevere non significa necessariamente dover dare, quasi a restituire. A volte dovrei pensare meno…e sostituirmi meno agli altri. Ecco, era questo il senso. Parlavo solo di me. Di come sono fatta io.

  • Reply Valentina 8 dicembre 2014 at 18:43

    Passo per lasciarti un bacio e dirti che anche se non riesco a passare, sei nei miei pensieri <3 Un abbraccio forte Mary, anche io dovrei pensare di meno.. Tvb :**

  • Reply Chiara Setti 8 dicembre 2014 at 18:44

    tesoro, in questo mi sento molto simile a te. in questo periodo poi la pancia dice BIANCO e la testa dice NERO….tu sai quanto è difficile cercare di metterle d'accordo no? alla fine però credo che prevalga sempre il vero essere noi stessi…mò che sia pancia o testa (o cuore), quello che ci sentiamo di fare è quello che dobbiamo fare. ti abbraccio forte

  • Reply Roberta 8 dicembre 2014 at 21:21

    È bellissimo passare di qua!!! Forse te l'ho già detto…. Sei bravissima a scrivere .. Mi piace tantissimo leggerti!!!
    Ciao!!! Buona settimana!!

  • Reply Mary 8 dicembre 2014 at 21:52

    Mary, sei brava. Riesci a tradurre in parole i tuoi pensieri, i tuoi impulsi e le tue passioni…non è da tutti! Io tendo a tenere tutto dentro, per non ferire, per proteggere…troppo. A volte vorrei agire di pancia. Un abbraccio affettuoso, Mary

  • Reply Vaty ♪ 8 dicembre 2014 at 21:56

    ed io so che tu sei proprio così. proprio così tesoro.. mi associo al tuo buon proposito per il nuovo anno che cercherò di far mio.. anche se non sempre è facile. questa canzone, un po' malinconica e un po' incoraggiante mi piace tantissimo.. anzi, mi hai fatto venir una voglia di ascoltarla. così come avrei una voglia di risentirti.. mi manchi molto e poi mi giro e mi rendo conto che le persone a cui dovrei dedicarmi di più sono proprio qui.. sei proprio tu. ma tu non hai bisogno delle mie giustificazioni.. tu sei troppo trasparente e intelligente e capisci tutto <3
    ti abbraccio tesoro . ma forte forte

  • Leave a Reply