Frammenti di vita

Mettere fine alla violenza sulle donne in India

6 gennaio 2013
Da Mille splendidi Soli di Khaled Hosseini
Rashid fece una pallina di riso con le dita. La ficcò in bocca e la masticò un paio di volte prima di fare una smorfia e sputarla sulla sofrah.
“Cosa c’è?” chiese Mariam, odiando il tono contrariato della propria voce. Sentiva i battiti del cuore accelerare, la pelle accapponarsi. 
“Cosa c’è?” miagolò Rashid, imitando la voce di lei. “C’è che l’hai fatto ancora”.
“Ma se l’ho bollito cinque minuti più del solito”. “E’ una bugia bella e buona”.
“Giuro…”
Scosse con rabbia le dita per staccare i grani di riso che gli erano rimasti appiccicati, e spinse il piatto lontano, rovesciando sulla sofrah la salsa e il riso. Mariam lo seguì con lo sguardo mentre si precipitava fuori dal soggiorno e poi fuori di casa, sbattendo la porta.
Si inginocchiò sul pavimentò e cercò di raccogliere e rimettere nel piatto il riso, ma le tremavano le mani e dovette aspettare di calmarsi un poco. Il terrore le opprimeva il petto. Cercò di respirare profondamente. Colse il debole riflesso del suo volto nella finestra ormai annerita e distolse lo sguardo. 
Poi sentì aprire la porta d’ingresso e Rashid fu di nuovo in soggiorno. “Alzati” le ordinò. “Alzati. Vieni qui”. 
Le afferrò la mano, gliela aprì e le mise sul palmo una manciata di sassi. “Mettili in bocca”. 
“Cosa?” 
“Mettili in bocca”.
“Smettila, Rashid. Io sono…”
Le sue mani d’acciaio l’agguantarono per la mascella. Le infilò due dita in bocca e gliela spalancò, poi la riempì a forza di sassi. Mariam lottava per divincolarsi, mugolando, ma lui continuò a spingere dentro i sassi freddi e duri, con il labbro superiore sollevato in un ghigno. 
“Ora mastica” le intimò. Mariam biascicò una supplica con le lacrime agli occhi. “Mastica!” sbraitò. Fu colpita in viso da uno sbuffo del suo alito di fumatore. Mariam masticò. Sentì qualcosa che si spezzava in fondo alla bocca. 
“Bene” disse Rashid con le guance che tremavano dalla rabbia. “Adesso ti è chiaro di cosa sa il tuo riso. Adesso sai cosa ho ricevuto da te come moglie. Cibo pessimo, e nient’altro”.
Poi se ne andò, lasciando Mariam a sputar sassi, sangue e schegge di due molari spezzati.

Questo libro è ambientato in Afghanistan, ma la violenza sulle donne è violenza sempre, non ha confini, non ha appartenenza geografica…è violenza e basta.
Grazie all’amico George, stamattina ho firmato on line una petizione importantissima, una petizione che ha come obiettivo quello di rendere più incisiva la legislazione contro la violenza sessuale  e la sua applicazione e di lanciare una campagna pubblica di educazione su larga scala con contenuti forti e di alta qualità pensati per portare un profondo cambiamento negli inqualificabili comportamenti che permettono e promuovono la violenza sulle donne.
Firmare la petizione vi porterà via solo un secondo..ma per qualcuno il vostro secondo potrebbe essere preziosissimo. Vi invito a leggere QUI e a firmare, e se ne avete la possibilità, anche a divulgare.
Grazie davvero !
Facebook Comments

You Might Also Like

48 Comments

  • Reply Elisa 6 gennaio 2013 at 16:54

    Vado a leggere subito! "Mille splendidi soli" è un libro meraviglioso e il passo che hai riportato lo ricordo bene e ricordo bene la tristezza che avevo provato…
    Grazie per aver condiviso questo link.
    Un abbraccio :*

    • Reply angolodidafneilgusto 6 gennaio 2013 at 19:20

      Mi sembrava il passo più significativo per dare l'idea dei livelli a cui può arrivare la violenza sulle donne..grazie Elisa :)
      Un abbraccio ! :*

  • Reply Silvia- Perle ai Porchy 6 gennaio 2013 at 17:30

    Firmato, controfirmato e diffuso.
    Ho letto anche io quel libro.
    Che sensazioni di impotenza nel leggere certe cose…
    Bacioni amica mia

  • Reply Alessia 6 gennaio 2013 at 18:14

    Khaled Hosseini è uno scrittore meraviglioso, le sue storie sono piene di tristezza ma anche di amore e colpiscono profondamente.
    Vado subito a firmare!
    Un abbraccio grande.

    • Reply angolodidafneilgusto 6 gennaio 2013 at 19:21

      E' vero..anche il Cacciatore di aquiloni è un libro meraviglioso..
      Ti abbraccio, e grazie !

  • Reply Ely 6 gennaio 2013 at 18:21

    E' terribile.. veramente agghiacciante. Mi unisco al tuo appello e vado subito al link che hai indicato. E' una vergogna che ad oggi la donna sia ancora trattata come il demonio.. come una nullità, come un essere indegno. La storia insegna: tutto per il terrore dell'essere maschile.. sin dai primi idoli.. Ti voglio bene, sei una ragazza davvero straordinaria e profonda e sono tanto felice di averti conosciuta. Mi credi? Sei un vero dono, oggi.

    • Reply angolodidafneilgusto 6 gennaio 2013 at 19:22

      E' triste..quanto c'è da fare per tentare di cambiare le cose..
      Tesoro anche io ti voglio bene..e tu sei meravigliosa..grazie per le tue parole e per la tua dolcezza…sei un abbraccio continuo :)
      p.s. certo che ti credo..:***
      <3

  • Reply Giulia 6 gennaio 2013 at 18:45

    Vado subito a votare, bravissima Mary!!!!!

  • Reply il monticiano 6 gennaio 2013 at 18:56

    Ho firmato due minuti fa.
    "Mille splendidi soli" l'ho letto tempo fa come pure "Il cacciatore di aquiloni" entrambi dello stesso autore afghano Hosseini.
    Un caro saluto,
    aldo.

    • Reply angolodidafneilgusto 6 gennaio 2013 at 19:23

      Grazie Aldo..ognuno di noi, nel proprio piccolo può fare qualcosa per migliorare un pochino questo mondo in cui viviamo.."Il cacciatore di aquiloni" è un libro meraviglioso..
      Ti abbraccio :)

  • Reply Federica 6 gennaio 2013 at 19:10

    E la chiamano civiltà quella del terzo millennio!
    Vado a formare tesoro, grazie dell'info. Un abbraccio e buona settimana

  • Reply Sara 6 gennaio 2013 at 19:28

    EMOTIVAMENTE FORTE questo post..ma doveroso in un momento in cui la pubblica opinione indiana inizia ad alzare la testa contro questo scempio! Mi ribolle il sangue se penso a quale violenza sono sottoposte le donne in certi paesi…è inaccettabile!
    Firmo immediatamente e grazie di questa opportunità che ci hai fatto conoscere :)!!
    Un abbraccio cara
    Sara

    • Reply angolodidafneilgusto 6 gennaio 2013 at 20:05

      E' vero..questo passo del libro è molto duro..ma perfettamente calzante…
      Grazie Sara :)
      Un abbraccio a te…

  • Reply Valentina 6 gennaio 2013 at 21:03

    Tesoro, non ho letto questo libro… deve essere molto toccante… Grazie per questo post, corro subito a firmare. Ti abbraccio forte, buon inizio settimana :) Tvb :**

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 6:32

      Caio tesoro:) Questo libro è meraviglioso..e la petizione è importantissima.
      Grazie davvero tvb :**
      Buon inizio anche a te !

  • Reply Roberta Morasco 6 gennaio 2013 at 21:11

    Ho letto sia 'Mille splendidi soli' che 'il cacciatore di aquiloni', bellissimi tutti e due…
    Appena firmato e condiviso sulla mia pagina facebook, grazie per avermi fatto conoscere questa petizione Mary, un bacione, Roberta

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 6:32

      E' vero..due libri tanto duri e tanto meravigliosi..
      Grazie mille Tesoro !
      Un bacio grande :)

  • Reply Michela 6 gennaio 2013 at 21:13

    Mary, ragazza di grande cuore…mi hai fatto franare il cuore. Conosco benissimo questo libro e questo passo…una botta allucinante, eppure sfortunatamente così reale.
    Grazie per avermi dato la possibilità di riaverlo a mente…
    Ne abbiamo bisogno tutti.
    Ti stringo forte a me :*

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 6:34

      Questo passo è durissimo…ma come tutte le cose "vere", fa doppiamente male.
      Ti abbraccio e grazie !

  • Reply serena 6 gennaio 2013 at 21:38

    cara mary,non ho mai trovato il tempo di leggere i libri di quest'autore. ahimè.
    firmo la petizione! grazie :)

  • Reply Cinzia 6 gennaio 2013 at 22:08

    Non ho letto questo libro ma vado subito a leggere e a firmare.. Grazie per questo post:-)

  • Reply La Dile 6 gennaio 2013 at 22:18

    Questo libro è davvero emozionante,dalla prima all'ultima pagina..vado subito a votare!!miglior modo per conoscersi,ciao e grazie diletta!!

  • Reply George 6 gennaio 2013 at 23:08

    Grazie per la citazione e per aver migliorato il mi post. Anche io non avevo letto questo libro, e mi incuriosisce, e poi è vero, non succede solo in paesi lontani, ma a volte vicino, vicino a noi …molto vicino, sì, sì…

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 6:37

      Sono io a ringraziarti, credimi..è importate divulgare..
      Questo libro è meraviglioso..lui è lo stesso autore de "Il cacciatore di aquiloni". Sono libri intensi, forti, e assai veri..
      Buona giornata !

  • Reply valeria fusco 6 gennaio 2013 at 23:37

    Leggere queste righe mi ha inchiodato allo schermo, una stretta al cuore.
    Grazie Mary per dare eco a questa iniziativa. Corro.
    baci

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 6:38

      LO so..sono pesanti..ti consiglio di leggere il libro…merita davvero..
      Un abbraccio forte !

  • Reply Dolcemeringa Ombretta 7 gennaio 2013 at 5:33

    Tesoro io l ho letto quel libro e l ho trovato molto bello anche se ti colpisce allo stomaco …
    Voglio firmare!!!!
    Sono un po' latitante ma ho il computer fuori uso spero di riaverlo questa settimana intanto sfrutto quello di lavoro ;)
    Un bacione

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 6:39

      E' un pugno allo stomaco..fa male, fa tanto male sapere che ai giorni nostri le donne vengono ancora trattate come un nulla…
      Stai tranquilla…tanto noi siamo comunque in contatto :)
      Bacio a te, e buona giornata !

  • Reply Alessandra 7 gennaio 2013 at 8:20

    Mi fa sempre restare sbigottita sapere che ancora oggi, qui come nel resto del mondo, possano esistere ancora queste disparità e questi episodi.
    E' vergognoso e spaventoso e solo un animale come l'uomo (inteso come popolazione umana) poteva permettere tutto questo. davvero ingiusto.

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 8:39

      E' vero..è terribile..è importante firmare la petizione…
      Un bacio e buona giornata !

  • Reply Berry 7 gennaio 2013 at 9:24

    Firmato! Bello il tuo impegno e la volontà di condividerlo, è il minimo che possiamo fare di fronte a certe scempiaggini. Ti abbraccio e ti auguro una buona settimana

  • Reply monica 7 gennaio 2013 at 9:27

    Carissima Mary, accade anche qui da noi nella civilissima occidentalissima Italia: 1 donna uccisa ogni 3 giorni, dal marito, amante, compagno, dopo anni di "sassi in bocca". Grazie per la tua segnalazione vado a firmare subito! un abbraccio mony

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 9:37

      E' così..la violenza non ha appartenenza geografica…è sempre e solo violenza.
      Grazie ! Un bacio e buona giornata !

  • Reply Elle 7 gennaio 2013 at 10:27

    Tesoro, purtroppo la violenza sulle donne é ancora troppo diffusa ovunque. Molti pensano che l'occidente sia più evoluto, ma anche alle nostre latitudini si assiste quotidianamente a scene di violenza. A volte hanno le sembianze di violenze fisiche, ma la maggior parte delle volte sono abusi psicologici che fanno altrettanto male, peggio ancora se compiute da famigliare ed amici. La storia della povera studentessa indiana é solamente la goccia che ha fatto traboccare il vaso, ma per fortuna l'opinione pubblica sembra si stia svegliando ed incominci a reagire. Lottiamo tutti insieme per mettere fine a queste brutalità! Ed apriamo bene gli occhi, perché spesso anche persone vicinissime a noi ed insospettabili sono vittime di violenze (fidati!) e possiamo fare molto per aiutarle. Un abbraccio

    • Reply angolodidafneilgusto 7 gennaio 2013 at 10:45

      Ben tornata tesoro..lo so bene..so bene che la violenza non ha confini, non ha appartenenza geografica..è ovunque..
      Un abbraccio grande, e buona giornata !

  • Reply Artù 7 gennaio 2013 at 10:37

    ….sono senza parole. Toccate e spaventoso.

    Non aggiungo altro!

    buona settimana tesoro

  • Reply Sandra dolce forno 8 gennaio 2013 at 22:48

    Grazie Mary, vado subito. Sei speciale.♥

  • Reply Artemisia1984 8 gennaio 2013 at 23:10

    mi era sfuggito questo post e sono tornata per rimediare <3

  • Leave a Reply