Zuppe e minestre

Vellutata di zucca e patate con sorpresa…

15 novembre 2011

Sabato mattina mia mamma mi ha regalato una bellissima “zucchetta” proveniente dal nostro “orto hobby”. Oltre ad essere veramente bella, quando l’abbiamo tagliata abbiamo potuto apprezzare l’arancio “arancionissimo” del suo interno…talmente bella che non ho potuto fare a meno di fotografarla.

E come la cuciniamo questa zucca???  Sfogliando un libricino, ho notato subito questa ricetta sfiziosissima…una vellutata di zucca e patate con dentro delle palline…mi ha incuriosita, comincio a leggere e scopro che le palline sono fatte di pasta di pane fritta ( tipo le nostre pettole pugliesi )….una volta consultato Giuseppe,  abbiamo deciso che avremmo onorato la nostra zucca così…dopo aver fatto qualche piccola correzione alla ricetta …
 
Ricetta per due :
300 gr. di polpa di zucca
1 carota
3 piccole patate
1 bella cipolla bionda
1 l di brodo vegetale
erba cipollina
100 gr di farina 00
¼ di panetto di lievito
50 gr di acqua tiepida
olio evo
sale e pepe
Come prima  cosa, pulite e tagliate a cubetti le vostre verdure.
Mettete su il brodo vegetale ( anche di dado va bene…dipende dal tempo che avete ).
Prendete una bella pentola capiente, metteteci dentro 3 cucchiai d’olio e fate appassire la cipolla, poi aggiungete le patate, e dopo qualche minuto la zucca e la carota.
Fate insaporire tutto e coprite con  il brodo.
Fate cuocere.
Intanto impastate la massa per le vostre palline, dovete semplicemente mescolare e impastare tutti gli ingredienti, avendo cura di sciogliere il lievito in acqua tiepida leggermente salata.
Fate lievitare per un’ora e mezza circa.
Una volta cotta la verdura frullate tutto con il minipimer. Aggiustate di sale.
Prendete la vostra pasta di pane, ungendovi le mani formate tante piccole palline di una dimensione adatta ad essere mangiate in un boccone, e poggiatele su un piatto a fianco a voi in attesa che la padella con dentro l’olio raggiunga la giusta temperatura.
Friggete le palline per pochi minuti  ( non devono colorirsi troppo, anzi, devono rimanere chiare ) e mettetele in un piatto con carta assorbente.

Ora  che avete preparato tutto, potete impiattare…prendete dei piatti fondi o ciotole da minestra, metteteci dentro la vostra vellutata, una macinata di pepe, un filo d’olio, le vostre palline di pane e poi l’erba cipollina…resterete sorpresi dal profumo, dal sapore e dal gioco delle consistenze morbido-croccanti..una vera bontà !

 

Facebook Comments

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Anonimo 12 aprile 2012 at 16:07

    Anche io sono un appassionata di cucina e ho lavorato nell' ambito della ristorazione per un pò di tempo.Li stavo perdendo l' amore per quest' arte. Per me la cucina è esaltazione del gusto ogni ingrediente deve essere valorizzato nn amo l' accozzaglia di tutto. Sono ritornata alla mia cucina ed è li che credo di trovare me stessa.
    La zucca è stato uno degli ortaggi che ho utilizzato tanto quest'inverno. Vorrei suggerirti se posso permettermi di provare la vellutata di zucca con all' interno dei funghetti porcini trifolati o anche dei carciofi a spicchietti sempre trifolati. Credimi è veramente un ottimo piatto. Leggero e raffinato. grazie

    • Reply angolodidafneilgusto 12 aprile 2012 at 17:55

      Grazie a te per ò'idea ! Da provare, mi piace molto. Capisco cosa vuoi dire..a volte penso che mi piacerebbe cambiare la mia vita e buttarmi nel settore della ristorazione, ma poi mi rendo conto che fare le cose per dovere non è come fare le cose per piacere. Mi ha fatto molto piacere questo tuo commento. Quando vuoi, sono qui !
      Grazie e a presto !

    Leave a Reply